Bollette, il libero mercato ormai è più vantaggioso della maggior tutela

“Per chi passa ora ai contratti a 12 mesi a prezzo fisso risparmi di oltre 100 euro”

“I rincari delle bollette elettriche che il governo sta cercando di sterilizzare attingendo alla finanza pubblica riguardano gli adeguamenti trimestrali disposti dall’Arera (Autorità per l’energia) per gli utenti che si avvalgono delle maggior tutela.

Peccato che quella categoria pensata per garantire prezzi sotto controllo rispetto a quelli di mercato oggi non tuteli più nessuno.

Anzi, i circa 13 milioni di clienti italiani – famiglie e microimprese – che ancora pagano la bolletta elettrica sulla base di quella tariffa sono quelli che saranno tartassati di più dagli aumenti di questi mesi.

Peccato che nessuno glielo dice.”

Fonte Il Sole 24 Ore

Viviamo un momento storico, sanitario e commerciale drammatico, un tracollo che dura da quasi due anni e non accenna a rallentare.

Come sempre accade in queste situazioni le ripercussioni si allargano in ogni direzione e stiamo vedendo non risparmiano alcun settore.

L’energia in Italia è ancora fortemente influenzata dalle pesanti importazioni. Scelte tardive sulle energie rinnovabili ci condannano ad una sudditanza che si sta manifestando nei suoi peggiori effetti.

Il costo dell’energia che sotto lockdown arrivo a circa 2 centesimi di euro, è rapidamente schizzata verso quota 20 ! Dieci volte di più !!

Nessuno può prevedere quanto durerà, sicuramente serve correre ai ripari per tutelare le proprie tasche e le proprie aziende.

Non esiste una soluzione che vada bene per tutti. Serve un consulente che sappia analizzare il vostro caso specifico e sappia consigliarvi una strada virtuosa a lungo termine.

Le parole d’ordine sono consulenza continua, soluzioni affidabili, interlocutori professionali, monitoraggio, efficientemento energetico, autoproduzione ed autoconsumo !

Contattaci e ti renderemo parte di una comunità sostenibile e garantita !

Leggi tutto su IlSole24Ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *